Spazi collettivi e incontro di genti: il Progetto Sant’Imbenia di Alghero

La ripresa delle ricerche nell’abitato nuragico di Sant’Imbenia ha posto all’attenzione degli studiosi numerose novità: in particolare l’attenzione verrà rivolta al nuovo “aspetto” urbanistico che il villaggio acquisisce grazie alla presenza di uno spazio aperto collettivo realizzato nel corso della seconda metà del IX secolo a.C. Esso appare il frutto di uno sviluppo di modelli dell’edilizia privata nuragica della tarda età del Bronzo-prima età del Ferro.

Marco Rendeli, Archeologo, attualmente lavora presso il Dipartimento di Storia, Scienze dell’Uomo e della Formazione dell’Università degli Studi di Sassari. Fa ricerca in archeologia, economie antiche, tecnologie antiche. È direttore del Progetto Sant’Imbenia. Il suo attuale progetto è “Sant’Imbenia dalla tecnologia alla politica”.