Tatiana Cossu/Marco Giuman: In/out: il concetto di confine come chiave culturale tra antichità e contemporaneità. Uno sguardo tra archeologia e antropologia.

L’idea di confine come concetto fondamentale e mutevole nelle complesse dinamiche sociali, economiche e culturali che, da sempre, caratterizzano i rapporti tra i gruppi umani.

Marco Giuman è Professore Associato di Archeologia Classica all’Università degli Studi di Cagliari e si occupa di Rito nel Mondo Antico, iconografia e iconologia nel Mondo Classico e risemantizzazione della Classicità nell’età moderna e contemporanea.

Tatiana Cossu è Antropologa culturale e ricercatrice presso il Dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali dell’Università degli Studi di Cagliari, dirige la rivista di studi interculturali “Medea” (http://ojs.unica.it/index.php/medea/). Ha scritto una cinquantina di saggi e articoli sull’antropologia della memoria, le pratiche e le politiche del patrimonio culturale, la storia della cultura materiale e l’antropologia del mondo antico. Ha recentemente curato il volume Il tempo dei nuraghi. La Sardegna dal XVIII all’VIII secolo a.C.