Il quartiere della Hara nella Medina di Tunisi.

Sono tante le storie del Mediterraneo antico e delle civiltà che ne sono state protagoniste. In occasione del Sardinia Archeo Festival, organizzato dall’Associazione Onlus Itzokor di Cagliari, abbiamo deciso di inviarvi questo piccolo contributo direttamente da Tunisi. Senza troppe pretese, abbiamo pensato di offrire a chi avrà la pazienza di seguirci, un racconto nel quale siamo andati un po’ oltre le versioni sommarie e certi luoghi comuni che di solito vanno per la maggiore quando si parla della convivenza tra ebrei e musulmani in Tunisia, una condizione che ci è parso meritasse qualche attenzione in più. Il quartiere della Hara nella Medina di Tunisi non è che una tra le infinite pagine di storia del Mediterraneo che ci riguardano da vicino.

Cinzia Olianas
Cagliaritana, archeologa, è laureata in Archeologia e Storia dell’Arte del Vicino Oriente Antico all’Università di Roma La Sapienza e specializzata in Archeologia Fenicio Punica, ha conseguito un Master di II livello in Musealizzazione, Tutela e Valorizzazione dei Beni Archeologici presso l’Università di Roma Tor Vergata ed il titolo di Dottore di Ricerca presso l’Università degli Studi di Padova, con tesi dedicata alla glittica di età punica. È frequentemente in Tunisia per studi e ricerca e si è interessata alla storia del Paese maghrebino nei suoi diversi aspetti, anche quelli più recenti, con approfondimenti sulle vicende storiche dell’antica comunità italiana di Tunisia.